www.marchispa.it

Le Notizie

Carne da griglia, fornitura e consigli.

Commenti disabilitati su Carne da griglia, fornitura e consigli.
Provenienza della carne, frollatura personalizzata, marinatura  e tempi di cottura, per ottenere una grigliata perfetta sono moltissimi i fattori da tenere in considerazione.

La scelta della carne

Prima di tutto è fondamentale la scelta della carne, che spesso è data per scontata. La provenienza e il tipo di macellazione danno già delle indicazioni preziose sulla morbidezza della carne, oltre che garantirne sapori più intensi e proprietà nutritive maggiori. Affidarsi ad un partner che scova per voi le migliori razze bovine e garantisce allevamenti di carni suine e avicole a km 0 è già un passo importante, per avere la certezza di partire da carne di primissima scelta.
è importante anche avere ben chiaro che tipo di grigliata vogliamo offrire ai nostri clienti, perchè la scelta di tranci più o meno marezzati o di una frollatura più o meno lunga, incide molto sul risultato finale. Per questo i nostri agenti sono al vostro fianco per studiare assieme a voi la fornitura di carne da grigliata che state cercando.

La marinatura della carne

Un passaggio che a volte viene ridotto a tempi fin troppo brevi è quello della marinatura della carne. A seconda del tipo di carne a menù ci sarà il modo migliore per “preparare” alla cottura la nostra materia prima. Se è d’obbligo marinare carni dal sapore intenso come l’agnello, il capretto o la selvaggina in genere, è meno scontato lasciare il giusto tempo di marinatura con erbe e aromi a carni più semplici come il manzo, il pollame o addirittura il maiale. Spesso proprio la fase di marinatura è quella che fa la differenza, regalando ad una materia prima già eccellente, un sapore unico e straordinario. Qualunque tono decidiate di dare alla marinatura, e quindi al gusto della vostra carne, non dimenticate mai la base oleosa e un tocco acido che contribuiranno a proteggere la carne dalle alte temperature della griglia.

Le fasi della cottura

Anche in questo caso è bene distinguere a seconda della carne che scegliete di servire e spesso solo l’esperienza del cuoco addetto alla griglia può fare la differenza. Se offrite tagli nobili del manzo dovrete prevedere almeno tre step di cottura, da far scegliere al cliente al momento dell’ordine. Per altre carni, invece, è bene raggiungere sempre il punto ottimale di cottura, evitando anche di lasciare minuti in eccesso  la carne sulla griglia (perchè rischia di carbonizzarsi e diventare stopposa). Fondamentale è la chiusura dei pori della carne con un passaggio ad alta temperatura su tutti i lati: in questo modo i succhi della carne resteranno all’interno, preservando tutte le proprietà nutritive oltre che tutti i sapori e profumi. Evitate quindi di forare la carne inutilmente (anche con il forchettone per girarla) e non salate mai la carne prima della cottura.
Anche la temperatura della griglia è importante: il manzo e il maiale richiedono temperature più alte, mentre per salsicce, pollame agnello e carni più delicate, si prediligono temperature più moderate, ma a seconda delle dimensioni del trancio da grigliare, dovrete dosare intensità della fiamma e tempi.
Avete già scelto la vostra carne ideale per creare la vostra grigliata perfetta? I nostri agenti sono disponibili per tutte le informazioni che cercate!