www.marchispa.it

Uncategorized

La Pasta di Kamut® Sgambaro

No Comments

La pasta di kamut è un prodotto sempre più apprezzato dai consumatori. Le ragioni, come vedremo di seguito, sono in primis legate alla sua digeribilità, e inducono a pensare che non si tratti di una tendenza passeggera, ma di una valida strada per chi “sceglie” il mangiare sano.

A tal proposito, oggi vi parliamo di un prodotto che abbiamo nel nostro assortimento: la pasta di Kamut® Sgambaro.
Sgambaro è un pastificio veneto (di cui vi abbiamo già parlato qui-> http://www.marchispa.it/pasta-sgambaro/ ), che negli ultimi anni si è distinto per il grande lavoro di ricerca sulle materie prime e per l’applicazione di tecnologie innovative atte a valorizzare la natura delle stesse. Sul grano Kamut, in particolare, Sgambaro è stato pioniere: è una della prime aziende in Italia ad aver promosso e diffuso questa tipologia di grano nel mondo pasta.

Alle origini del Grano
Pastificio Sgambaro nel suo percorso di ricerca è partito dalle origini del Kamut. Ovvero, dai campi di Monana, negli Stati Uniti, dove tutto ebbe inizio nella figura di Bob Quinn, l’agricoltore che per primo ha avuto l’idea di recuperare un grano antico e di piantarlo nei terreni ancora poco sfruttati del nord-ovest. Il pastificio vi ha fatto visita nel 2016.
Cosa ha trovato in Monana il pastificio Sgambaro?
Metodo biologico, natura incontaminata e grande cooperazione tra tanti piccoli produttori: tutti fattori che sono ancor oggi alla base della qualità della pasta di Kamut®Sgambaro.

La Digeribilità
Dal sito dell’azienda riportiamo alcuni spunti interessanti di Emanuela Simonetti, ricercatrice del Research Directordi Kamut Enterprises of Europe, riguardanti i benefici del grano khorasan Kamut.

La pasta di grano khorasan KAMUT® è consigliata per chiunque voglia seguire uno stile di vita sano, per chi crede che sia meglio basare la propria dieta su alimenti naturalmente ricchi di composti nutritivi piuttosto che sull’assunzione di integratori in pillole, a chi pensa come noi che i grani antichi possano offrire un’alternativa al consumo di grano moderno.Per le sue qualità nutrizionali e la sua digeribilità, il grano khorasan KAMUT® è particolarmente adatto a chi pratica attività sportive e a chi conduce una vita attiva, ma anche a bambini e ragazzi in fase di crescita.
Invece, in quanto contenente glutine, non è adatto a chi soffre di celiachia. A chi soffre di altre sensibilità al glutine, consigliamo sempre di chiedere il parere del medico curante prima di consumare prodotti a base di grano khorasan KAMUT®.

Il resto lo trovate qui ->Grano khorasan KAMUT®: ecco perchè piace sempre di più

Forniture
Per conoscere i formati di Pasta Sgambaro al Kamut abbiamo a disposizione e acquistarli, contattateci a info@marchispa.it

Foto del piatto: Fetuccine al Kamut con zucca, porcini e castagne di  Antonella Pagliaroli.

Demetra for Pizza

No Comments

Oggi ritorniamo a parlare di pizza. Questa volta però, niente farina, pomodoro e mozzarella: parliamo di farciture!

Tra i nostri fornitori in materia di ingredienti per farcitura c’è Demetra Food, azienda fondata nel 1986 Demetra S.r.l. da due imprenditori valtellinesi, nota in tutto il mondo per la produzione e commercializzazione delle proprie specialità alimentari.

Demetra detiene una gamma di prodotti più che completa, in grado di soddisfare sia chi pratica una cucina di tradizione, sia chi si approccia a una cucina moderna ed innovativa, sia chi, per l’appunto, lavora nel comparto pizze.
Le nostre proposte di oggi, per chi sta cercando ingredienti gustosi e facili da utilizzare sulle proprie pizze, sono:

  • Misto Bosco: una miscela di funghi coltivati e di bosco, cucinati con la giusta dose di spezie e aromi. La presenza di champignons ne privilegia l’utilizzo su pizze, bruschette o per altro genere di farciture.
  • Crema di Carciofi: una crema preparata con soli cuori di carciofi freschi e cucinata con olio e aromi. È un’ottima base per ripieni e farciture di pizze, bruschette, panini e tramezzini… provatela anche nel calzone!

Nata come azienda specializzata sui tradizionali antipasti sott’olio, Demetra ha ampliato di anno in anno il suo magazzino, fino ad arrivare ad oltre 500 innovative specialità ricettate destinate al mondo horeca: quindi di prodotti di cui parlare ce ne sono davvero tanti, ve li racconteremo poco per volta.

Intanto, per informazioni e acquisto prodotti rivolgetevi a info@marchispa.com.

Tra i nostri clienti, Hostaria Vecchia Fontanina

No Comments

Si scorge proprio nel centro di Verona, a una breve passeggiata dal Ponte di Pietra, L’Hostaria Vecchia Fontanina di Marco Segattini e Sabrina Scalici. Un’insegna che nei suoi 17 anni di attività ha saputo attrarre indistintamente clienti del luogo e turisti, diventando meta di riferimento in città per la sua proposta informale di qualità.

Il merito, infatti, non è della porta bizzarra – che, c’è da ammetterlo, attira subito l’attenzione – ma della qualità della cucina di Marco, del servizio gentile della moglie Sabrina, e dell’ambiente davvero inusuale.
Partiamo proprio da quest’ultimo: quattro sale (vedi foto) dove compare ogni sorta di sfumatura cromatica, e un piccolo angolo ritagliato all’ingresso per chi è a caccia di intimità. Sulle pareti e sui soffitti è la creatività che la fa da padrona: ovunque compaiono piccole e grandi opere d’arte, talvolta esposte da artisti, ma spesso frutto dell’estro creativo dello stesso Marco.

Hostaria Antica Fontanina

                               Una delle sale dell’Hostaria Vecchia Fontanina

Conversando proprio con lo chef, scopriamo l’origine della sua indole creativa e del suo percorso gastronomico “Riflettevo, disteso sotto ad un albero, sul mio futuro. Ero un ragazzo e cercavo una strada che mi permettesse di essere libero. La cucina è stata, ed è, la strada che me lo permette”.

Capiamo leggendo il menu
Una carta, per altro dall’ottimo rapporto qualità-prezzo, che raccoglie molti piatti della tradizione, lasciando posto a qualche proposta di rivisitazione. Il filo che lega è: sapori semplici che rimandano al territorio e ai prodotti locali.
Come a dire… pur mantenendo i piedi saldi alla tradizione, qui non ci facciamo mancare la libertà culinaria!

Tra le proposte, per esempio, un Tortino di pere con Monteveronese, i Bigoli all’ortica con ricotta affumicata, il risotto Amarone e Tartufo, e naturalmente, tutto lo spartito della carne equina, dalla pastissà alla tagliata. Marco ci tiene alla cura dell’impiattamento, ma in primis alla sostanza, ovvero alla materia prima (e in quella c’entriamo anche noi, visto che moltissimi ingredienti con cui lavora provengono del nostro assortimento). In ciò che arriva al tavolo si sente e si vede tutto.

A completare il quadro, un servizio dal tono fresco e informale, che scorre piacevolmente, e una carta dei vini di forte impronta veneta, con oltre 90 etichette.

Hostaria Vecchia fontanina

                                  Lo Staff dell’Hostaria

Se siete a Verona o dintorni è d’obbligo un passaggio all’Hostaria: diventerete sicuramente loro fedeli clienti!

Hostaria Vecchia Fontanina
Piazzetta Chiavica, 5 37121 Verona
Phone: +39 045 591159
Email: marcosegattini@yahoo.it

Tartare di Fassona Piemontese

No Comments

Oggi vi presentiamo una ricetta della Chef Samantha Cortiana, dell’Osteria Moderna a Santorso (VI). Si tratta di una tartare di carne, realizzata con i nostri tagli di Fassona Piemontese.
Lei, Samantha, ci ha messo tutto il resto… la tecnica e la creatività!

Tartare di Fassona Piemontese

Condire la carne con poco sale, olio, pepe fresco macinato, 4 gocce di salsa Worcestershire ed erbette fresche.
Scaldare su un padellino della panna.
Una volta raggiunto il bollore unire in Parmigiano Reggiano grattugiato fresco e creare una crema liscia. Aggiustare di sale. Cuocere  l’uovo sous vide a 75°C per 13 minuti. Poi, con delicatezza, adagiare al centro della tartare solo il tuorlo, condire con un pizzico di sale Maldon ed una grattata di pepe.
A seconda della stagione finire il piatto con tartufo bianco fresco o nero.
Guarnire con la crema di parmigiano ancora tiepida, e servire subito.

Vuoi condividere anche tu la tua ricetta? Inviala a info@marchispa.com o a giuliazampieri@salaecucina.it

Marchi spa a Cosmofood

No Comments

Cosmofood è ormai l’appuntamento di riferimento per la ristorazione del veneto e del bacino nord-est italiano. La prossima edizione, che si terrà alla Fiera di Vicenza dall’ 11 al 14 novembre 2017 – prendete nota – si prefigge di ospitare ben 500 espositori, 100 eventi, con una previsione di oltre 50.000 visitatori.
Noi, quest’anno, non solo abbiamo confermato la nostra presenza, ma abbiamo anche ampliato lo spazio espositivo per ospitare i nostri partner del food service.

Crediamo molto in questo appuntamento perché ci consente di avere un quadro preciso dei bisogni e delle tendenze della ristorazione veneta che rappresenta il nostro principale focus commerciale– ha detto Andrea Marchi, il nostro Amministratore Delegato. “In quei giorni incontreremo e ci confronteremo con decine di ristoratori della regione, oltre che con le aziende partner, e questo ci permetterà di delineare la strategia per l’anno prossimo”.

Grazie alla collaborazione di Azove Carni, Sopass e Fratelli Guerriero, rispettivamente specializzate in carni bovine, avicole e suinicole, per i giorni della fiera abbiamo sviluppato un apposito format di approfondimento sulle carni venete, convinti che questa fiera abbia un’importante valenza formativa, e non solo commerciale.
Ospite del nostro stand sarà lo chef Gaetano Ragunì, del team-chef Orogel, che condurrà un interessante show cooking dimostrativo sui tagli e sulle tecniche di cottura delle carni, in abbinamento alle verdure.
Inoltre, nel nostro spazio espositivo, ospiteremo altri marchi importanti dell’industria alimentare: Davigel, Orogel, Surgital, Debic, Cirio, le mozzarelle di Latterie Montanari, i vini di Villa Sandi, oltre al supporto tecnico delle cucine Olis Ali.

Vi aspettiamo al PAD. 7 / STAND 20-29!

per informazioni: www.cosmofood.it

 

Un chicco veneto: il Vialone Nano

No Comments

Quando si parla di riso, in Veneto, non si può non parlare di Vialone nano. E se vuoi saperne di più… sei nel post giusto.

Come riconoscerlo
Il vialone nano è un riso dal granello tozzo, bianco e privo di strisce, di dimensione media e forma tondeggiante. Si tratta di una varietà ottenuta nel 1937 nella stazione sperimentale di Risicoltura di Vercelli incrociando la varietà detta vialone, di origine japonica, con la varietà nano. Delle oltre 24 varietà di riso coltivate in Italia è, in ordine di tempo, la seconda per anzianità di coltivazione, preceduta soltanto dalla Balilla.

Dove e come si coltiva. Quale trovi in commercio
Il vialone nano è coltivato principalmente a Verona (dove la risicoltura è praticata da circa 500 anni) ma anche nell’area mantovana. La semina avviene a inizio primavera, la raccolta tra Settembre e Ottobre. La provincia di Verona è l’unica a produrre il riso vialone nano ad Indicazione Geografica Protetta (lo trovate contrassegnato da bollino Igp), ma in commercio potete trovare anche il vialone nano integrale (ricco di fibre e con tempi di cottura molto lunghi), il  vialone nano bianco (con tempi di cottura più brevi) e il semilavorato, che è una via di mezzo tra il vialone nano bianco e quello integrale.

Perché sceglierlo
Il vialone nano è uno dei risi più adatti per la preparazione del risotto, sia mantecato che sgranato. Questa varietà di riso infatti assorbe bene i condimenti, ha una valida resa in cottura, difficilmente scuoce, e il suo chicco rilascia molto amido in cottura. È indicato per i risotti con carne e verdure, all’onda o più asciutti, come il risotto all’isolana o alla pilota.

Veneto, per tradizione!
In Veneto il risotto, in particolare quello preparato con vialone nano, è uno dei primi piatti più apprezzati e diffusi. Basta un colpo d’occhio al ricettario per rendersene conto! Ecco alcune delle ricette più conosciute: risotto all’isolana (con carne di vitello e maiale), risotto con il Tastasal (con macinato di maiale), risi e bisi (con i piselli), risotto alla veneta (con fegatini di pollo e altre carni), risotto all’Amarone (con il vino veronese Amarone). Ma ce ne sono tante, tantissime altre…

Vuoi raccontarci la tua? Scrivici!

 

ph Raffaella Caucci

 

Tra i nostri clienti, il Garden Relais

No Comments

Sul versante nord-est del Massiccio del Grappa si trova una struttura impregnata di storia e tradizione familiare. È il Garden Relais della famiglia Zen: un luogo  in cui l’accoglienza e la buona cucina costituiscono il miglior biglietto da visita. Qui trova ristoro chi cerca una tavola ben fatta o una struttura in cui soggiornare in tranquillità; oppure, lo sportivo, che può godere appieno del contesto paesaggistico di quest’area, affidandosi ad un indirizzo di comprovata ospitalità.

Ve lo garantiamo noi, che con loro collaboriamo da dieci anni.

Oggi la gestione è arrivata alla quarta generazione, con i fratelli Francesco e Alessandro, ma per guardare alle origini dell’attività bisogna andare al 1929, quando il bisnonno Luigi inaugurò la prima osteria in centro paese, la “Locanda Montegrappa”. Un indirizzo amato per l’accoglienza genuina, la semplicità, per i gustosi piatti tipici preparati con le ricette di Nonna Amelia prima e di Mamma Silvia dopo.

Alessandro e Francesco hanno custodito le ricette della tradizione e ne hanno introdotte di nuove,  spaziando tra territorio e nuovi orizzonti culinari. I criteri? La stagionalità, il fresco, e la qualità, assoluta, delle materie prime. Il menu ospita diverse nostre referenze, tra cui le carni di prima scelta, lavorate con coscienza: dalla lombata di filiera veneta (la cui frollatura è a carico nostro) alle costolette di Patanegra cucinate a bassa temperatura e ultimate alla griglia, fino alla Tartare di razza piemontese. E poi, le paste fresche, i salumi, i formaggi, il pesce.

Non vi resta che andare a trovarli…e contattarci se volete, anche voi, scoprire i nostri prodotti!

 

Garden Relais
Via Caose, 22, 31030
Semonzo, Borso del Grappa TV
+39 0423-91.08.58
info@gardenrelais.it
www.gardenrelais.it